Ragionando sui "messaggi" che accompagnano i Brand.

«Una Coca Cola è sempre una Coca Cola e non c’è quantità di denaro che possa farti comprare una Coca Cola più buona di quella che l’ultimo dei poveracci si sta bevendo sul marciapiede sotto casa tua. Tutte le Coca Cola sono sempre uguali e tutte le Coca Cola sono buone. Lo sa Liz Taylor, lo sa il Presidente degli Stati Uniti, lo sa il barbone e lo sai anche tu»

Andy Warhol 

Oggi le persone in oltre 200 paesi bevono 1,9 miliardi di porzioni al giorno, secondo The Coca-Cola Company.

Avere un prodotto che il consumatore apprezza e compra non è necessariamente correlato alla qualità, alla composizione, all’innovazione del prodotto stesso.

Coca-Cola ha utilizzato le strategie chiave di valorizzazione del brand, del design e del marketing, per diventare una azienda globale.

Ha fatto della comunicazione il motore dello sviluppo. 

Si è concentrata su colori, font, immagini. Ha utilizzato, in ogni continente, le stesse strategie e gli stessi strumenti. Per perseguire un solo obiettivo: vendere. 

E questo indipendentemente dalla località, dalla nazione, dal continente, dall'etnia alla quale era destinato il messaggio. 

Un obiettivo chiaro, una strategia definita, pochi strumenti ma ben comunicati al management, ai commerciali e a rivenditori. Tutto rigorosamente coordinato.

Ha mantenuto la stessa forma della bottiglia.

Ha mantenuto il prezzo al consumo fissato per 70 anni.